Girone C: Presentazione e pronostici di Gianluca Da Poian

Ad eccezione della prima domenica di febbraio, dove ci si ferma per il Torneo di Viareggio, e della domenica di Pasqua (qui però si gioca Giovedì Santo) da adesso al 10 maggio sarà un girone di ritorno da vivere tutto d’ un fiato visto che l’ equilibrio sembra farla da padrone in questo raggruppamento.

Le partite diventano sempre meno, gli errori sempre più pesanti, ogni goal più decisivo del precedente. Da domenica si inzia la seconda parte di stagione. Facciamo le carte a questa diciottesima giornata.



Union Pro-Biancoscudati Padova x-2 La sconfitta di Valdagno, seppur immeritata, difficilmente non ha lasciato segni sul morale della squadra di Parlato; dalla possibilità di socchiudere il campionato a riaprirlo prepotentemente ne passa di acqua sotto i punti. Serve ripartire ma vincere a Mogliano appare più difficile di ciò che possono dire i 19 punti di differenza in classifica. I trevigiani hanno appena perso con l’ Arzignano ma sono in forma (prima quattro successi in fila) e potrebbero puntare anche a prendersi un pari che sarebbe fondamentale, anche se più per il morale che per la classifica.

Altovicentino-Legnago 1 Ecco chi può beneficiare dei tre punti ottenuti domenica: nel momento più delicato i vicentini hanno sferrato l’ affondo più importante per mantenersi in corsa. Chiaro che prima di tutto ora bisogna dare continuità e il calendario nelle prossime giornate non sembra impossibile (dopo i veronesi, il Dro e il Kras). Sul Legnago abbiamo già detto molto ed è inutile aggiungere altro; domenica da 1-4 a 4-4 con la Triestina che pareva ormai fuori uso. La speranza in casa biancoazzurra è quella di salvarsi al più presto e iniziare una nuova stagione. Questa non resterà di sicuro negli annali.

Mori S. Stefano-Ital Lenti Belluno 2 Altra squadra che ha beneficiato del risultato di Valdagno è quella di mister Vecchiato, riportatasi a 5 punti dalla vetta e a tre dal secondo posto. I tre punti ottenuti a Montebelluna hanno cancellato prepotentemente il ko natalizio con l’ Union Pro e ora Mori, Tamai e Mezzocorona sono le tre partite da far fruttare al meglio per arrivare a giocarsi, fino in fondo, le proprie carte. Il Mori, battuto anche dal Fontanafredda, può solo sperare in un miracolo, come indirettamente ammesso anche da mister Zoller.

Kras Repen-Sacilese X Due settimane fa partita che non avrebbe avuto storia, con i liventini nettamente favoriti. A Monrupino però la Sacilese ci andarà dimezzata dal giudice sportivo e con lo strasico dei due pareggi consecutivi contro squadre che lottano per la salvezza. Di contro il Kras sembra stia ritrovando compatezza e voglia di lottare e, in questo senso, è stato positivo il pari con la Clodiense. Può succedere davvero di tutto.

Union Ripa-Dro 1 Dopo aver frenato la Sacilese il Dro vuole provare il secondo risultato consecutivo di prestigio tentando di portare via almeno un punto dal Boscherai di Pedavena. Missione comunque proibitiva per i gardesani, visto che i feltrini sono riapparsi in forma contro il Giorgione e non possono sbagliare, in ottica play-off, visto che il calendario delle prossime giornate non sarà dei più semplici. Comunque si annuncia una sfida divertente.

Montebelluna-Clodiense X-2 Può essere il big match di giornata, visto che entrambe si stanno giocando la zona play-off. I padroni di casa hanno sì perso ma ben figurando contro il Belluno confermando che possono dire ancora la loro, anche se sarà dura alla fine essere nelle prime cinque. La Clodiense ha rallentato con il pari in casa del Kras: domenica e il successivo match con l’ Union Ripa possono dare indicazioni più precise se la squadra è davvero in grado di lottare per i play-off.

Tamai-Giorgione 1 Messi in cascina i tre punti della partita con il Mezzocorona, il Tamai vuole dare continuità anche in questa sfida per restare in gioco nella sempre più divertente lotta per il quarto e quinto posto. Avversario di turno un Giorgione battuto senza appello a Pedavena e che si trova appena due punti sopra la zona rossa.

Fontanafredda-Union ArzignanoChiampo x-2 Una delle sorprese della stagione contro una squadra che, dopo un avvio balbettante, si sta prepotentemente rilanciando in classifica. Al Tognon può esserci, per entrambe, un crocevia importante tra una seconda parte di stagione senza troppi sussulti e invece un possibile slancio per provare a fare qualcosina in più.

Unione Triestina-Mezzocorona 1 I tifosi della Triestina, quelli che si sono ripresi dalla rimontona di domenica con il Legnago, stanno sempre più aspettando questo ritorno al successo al Nereo Rocco. La partita è di quelle da non sbagliare ma se l’ approccio è come quello di domenica scorsa… Di fronte un Mezzocorona con i soliti problemi finanziari (in settimana ha smesso di allenarsi il difensore Zentil) anche se è arrivato un fuoriquota dal Sud Tirol. Certo che per i rotaliani non perdere al Rocco sarebbe una piccola iniezione di fiducia.