Calciomercato:Colpo dell’Ancona, preso Bondi ,Bova e Tajarol alla Lupa Roma .

Il ds dell'Ancona Marcaccio

Colpo dell’Ancona, preso Bondi
“Entusiasta di essere biancorosso”

ANCONA – Colpaccio dell’Ancona: preso il brasiliano Rafael Bondi, 32 anni, originario di São João de Meriti, città di quasi 500 mila abitanti nello stato di Rio de Janeiro.
Il suo nome era stato accostato da tempo all’Ancona: mancava solo la firma, che apporrà domani sul contratto. E’ atterrato oggi alle 13.05 all’aeroporto di Fiumicino insieme alla moglie Suzana e i tre figli.

A riceverlo, il diesse Marcaccio a cui è legatissimo: con lui al Perugia stabilì nel 2009/10 il record personale di gol (10) in C1. Esterno d’attacco in grado di ricoprire anche il ruolo di mezzala, Bondi è rientrato in Italia a un anno dall’ultima esperienza al Sorrento, in C1. Cresciuto al Londrina (primo contratto a 17 anni) e poi all’Atletico Paranaense, Bondi ha giocato un anno in Perù al Juan Aurich.

Nel 2002 l’arrivo in Italia, alla Salernitana di Zeman, in serie B. E poi Cavese, Teramo, il Messina in A (11 presenze), di nuovo Teramo, tre campionati all’Arezzo (il primo in B) e Perugia (con Marcaccio: 10 gol in 33 partite). Poi Alessandria, Grosseto in B e Sorrento. Ora l’Ancona, dopo un anno a casa, nella sua Brasilia. In tutto, 281 partite e 33 gol, spareggi compresi. “Arrivo con il massimo dell’entusiasmo – dice Bondi -. La categoria conta poco, Ancona è una piazza importante del calcio italiano, con un pubblico incredibile. Ho sposato il progetto di una società che ha dimostrato ampia affidabilità e voglia di vincere”.

Curiosità: Bondi è un profondo credente, appartiene al movimento “Atleti di Cristo” e sull’avambraccio sinistro si è tatuato questa frase: “Nada vai me separar do amore de Deus”, nulla mi separerà dall’amore di Dio.

corriere adriatico

UFFICIALE: Lupa Roma, difesa ok con l’arrivo di Bova

Ieri l’ufficializzazione di Neno Tajarol per il reparto avanzato, oggi per le retrovie l’arrivo alla Lupa Roma di Dario Bova: il club di Alberto Cerrai pesca nell’esperienza di questo valente giocatore che, come ricorda il comunicato della società, si è appena laureato in giurisprudenza a Santa Maria Capua Vetere. Dunque il dottor Bova decide di intraprendere una nuova avventura calcistica, dopo le numerose esperienze di grande livello avute nel corso della sua carriera.

Ecco il comunicato nella sua interezza:

l’A.S.D. Lupa Roma é lieta di comunicare l’accordo trovato con il difensore Dario Bova per la stagione calcistica 2013-2014. Un colpo sicuramente importante per il reparto difensivo considerando quanto fatto in questi anni dal difensore, che nella passata stagione vestiva la maglia dell’Aversa Normanna.

Bova è cresciuto nelle giovanili del Napoli dove ha svolto tutta la trafila delle giovanili, dai Giovanissimi alla Primavera. La prima squadra é allenata da mister Franco Scoglio che lo convoca un paio di volte portandolo però solamente in panchina.

Da lì comincia a girare l’Italia e tra le sue esperienze da annotare sicuramente le due stagioni con il Cesena in Serie B (2005-2006 e 2006-2007) oltre alla grande cavalcata con la Lucchese che, in due anni, con una storica doppia promozione, passa dalla Serie D alla C1. Disputa campionati professionistici anche con il Grosseto e con il Carpi in C1 oltre che con l’Imolese, il Sud Tirol Alto Adige e il Melfi in C2.

Ha sposato con grande entusiasmo il nuovo progetto della Lupa Roma, come dichiara a caldo: “I due incontri che ho avuto con il presidente – precisa Bova – mi hanno convinto ad accettare questa sfida, sicuramente difficile ma con un progetto importante e soprattutto con una persona seria come Alberto Cerrai. Sono convinto che si possa andare davvero lontano”.

La Lupa Roma alza il muro e riparte in difesa da Dario Bova. Dopo gli arrivi di Neri, Perrulli, Capodaglio e Tajarol, un altro colpo importante per la formazione che il presidente Cerrai e il d.s. Mattiuzzo vogliono mettere a disposizione del tecnico Cucciari fin dall’inizio del ritiro estivo.

Valerio D’Epifanio

Responsabile comunicazione A.S.D. Lupa Roma

Torrecuso , arriva un under dal Florigium

2594_1083134289484_3254609_n

Il Torrecuso Calcio si aggiudica le prestazioni sportive dell’under Marco Maddalena , centrocampista classe 1995 , proveniente dal Florigium. Il calciatore è già a disposizione di mister Santosuosso che sta allestendo una rosa che possa ben figurare in Serie D.

Civitanovese, ufficiale il portiere Pierpaolo Boccanera

Nell’ultima stagione ha vestito la casacca neroazzurra degli Allievi Nazionali dell’Atalanta

La Civitanovese ufficializza l’acquisto del giovane portiere Pierpaolo Boccanera. Nato il 29-05-1996 a Civitanova Marche, nell’ultima stagione ha vestito la casacca neroazzurra degli Allievi Nazionali dell’Atalanta. Prima dell’esperienza bergamasca, Boccanera ha difeso i colori di Portorecanati e Porto Potenza nel settore giovanile. “E’ la prima volta che vesto la maglia della squadra della mia città – esordisce Pierpaolo Boccanera – Sono molto contento della possibilità concessami dalla società. Dipenderà tutto da me, spero di fare bene con la Civitanovese”. Boccanera affiancherà l’esperto Mauro Chiodini, che ricoprirà anche il ruolo di preparatore dei portieri.

Monopoli superlativo con Nicola Strambelli

Nicola Strambelli, anche per la stagione agonistica 2013-2014, vestirà la casacca biancoverde.

 Il calciatore ha firmato questa mattina, alla presenza dei massimi dirigenti,  il contratto che lo legherà al Monopoli ancora per un anno. Strambelli ha ricevuto allettanti  richieste anche di importi superiori da altre società, ma ha preferito rimanere nel Monopoli, dimostrando grande attaccamento alla maglia, ai dirigenti, alla città. In un calcio sempre più povero di valori e di passioni, l’atteggiamento positivo avuto dal fantasista biancoverde, ci fa comprendere quanto siano ancora importanti i sani principi dello sport e  del calcio. Per tesserare Strambelli i massimi Dirigenti (Vito Laruccia, Enzo Mastronardi, Tommaso Intini, Scipione Tagliente, Francesco Caleprico) si sono tassati, per non pesare sul bilancio societario, dimostrando un grande attaccamento ai colori biancoverdi e soprattutto ai positivi valori più volte espressi dall’estroso calciatore. Anche il trainer biancoverde Claudio De Luca, che ha voluto fortemente che Strambelli rimanesse a Monopoli, ha rinunciato ad una parte del suo stipendio, pur di veder riconfermato il fortissimo fantasista biancoverde. Tutti questi motivi confermano che gli sforzi che la società sta compiendo, per allestire una compagine in grado di lottare per il primo posto, siano enormi e meritano tutta l’attenzione della città e dei tifosi.  Adesso si attendono le risposte dei tifosi, della cittá, degli operatori commerciali, delle forze imprenditoriali, di quanti amano i colori biancoverdi,  affinchè facciano sentire la vicinanza alla società e alla squadra sottoscrivendo sponsorizzazioni e abbonamenti. La quota 1000 abbonamenti, lanciata dai dirigenti biancoverdi,  potrà essere più facilmente raggiunta, grazie anche agli investimenti effettuati da tutti i dirigenti.

http://www.zonacalciofaidate.it

Sacilese, arrivano Berto e Barichello! Ceduto al Castiglione Tonetto.

Due arrivi e una cessione per la Sacilese di mister Zironelli. Partendo dalla cessione il team liventino comunica di aver ceduto il difensore Daniele Tonetto (classe 1994) al Football club Castiglione, società che milita nel campionato di Seconda divisione Lega Pro.

Sul fronte arrivi ufficiali il tesseramento del portiereLuca Berto classe 1991 cresciuto nel settore giovanile dell’Albignasego, prima di vestire le maglie di Noale (Promozione), Monselice (Eccellenza) e Casalserugo Bovolenta (Promozione). In attacco invece il nuovo arrivo porta il nome di Fabio Barichello, classe 91 e cresciuto nel settore giovanile del Bassano, quindi ha vestito le maglie di Chievo (Primavera), Bassano (C1), Alessandria (C2) e Este (serie D), in cui la scorsa stagione ha segnato 6 reti.
Attaccante esterno, all’occorrenza centrale, ha già lavorato con mister Zironelli nella Berretti del Bassano.

OSTIAMARE, PRESO SCIAMANNA

Un altro pezzo pregiato del mercato va ad arricchire la rosa dell’ Ostiamare, in Serie D. Infatti, alla corte di Paolo Caputo, e grazie all’abilità del direttore sportivo, Fabio Quadraccia, arriva il giovane attaccante, classe ’90, Jacopo Sciamanna.
Nativo di Civitacastellana (nella squadra del Flaminia la sua ultima esperienza, insieme aLuciani, altro colpo di mercato del club di Via Amenduni, ndr) e cresciuto nel vivaio della Lazio, dove ha fatto tutta la trafila, dai Giovanissimi insieme a Mendicino, fino allaPrimavera, nelle stagioni 2008-09 e 2009-10, e si è segnalato per un super score, tra amichevoli e gare ufficiali, di 54 reti in una sola stagione; ha vissuto le esperienze in Lega Pro con San Marino (2010) e Celano (2011-2012), prima dell’arrivo, in corsa, al Flaminia Civitacastellana dove ha fornito un ottimo contributo con 10 reti in pochi mesi.
Entusiasmo e voglia di impressionare il nuovo tecnico, con queste premesse si presenta adOstia, ai suoi nuovi tifosi, Jacopo Sciamanna: “Ho tantissimo entusiasmo e voglia di far bene, di dare il massimo per una società ambiziosa e che si presenta ai nastri di partenza per vivere una stagione da protagonista, ancor più di quanto avvenuto già lo scorso anno Sarà fondamentale allenarsi con un campione e un punto di riferimento per la società come Maurizio Alfonsi” .
Ci sarà da lavorare, da faticare, a partire da lunedì, quando partirà la preparazione, ma Jacopo mostra la sicurezza di un veterano: ” Non temo assolutamente il lavoro del campo, sono pronto ad allenarmi con l’intensità e la determinazione giusto perchè solamente con il lavoro duro e i sacrifici si possono ottenere risultati importanti. Non vedo l’ora d’iniziare! “.  ( Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio )